E-books: reinventare i libri

03Mag09

Il 2009 potrebbe essere l’anno della rivoluzione del libro. L’hot topic della London Book Fair di quest’anno sono stati senza ombra di dubbi gli e-books! E Steven Johnson, nel Wall Street Journal, scrive che le innovazioni nel campo degli e-book potrebbero trasformare il 2009 “nell’anno più importante per l’evoluzione del libro dal giorno in cui Gutenberg stampò la sua prima Bibbia”.

Ma pensare agli e-books come una semplice digitalizzazione del formato cartaceo è sbagliato. Internet ha modificato la natura della lettura. E così è destinata a modificare anche il mondo dei libri. Non mi riferisco esclusivamente al formato. Ma alla stessa struttura dei libri, alla narrazione e alla presentazione dei testi.

In questa direzione va l’ultimo esperimento di O’Reilly , presentatoci in un post di qualche giorno fa: The Twitter Book.

Con l’aiuto di Sarah Milstein, O’Reilly ha costruito un manuale d’istruzioni le cui singole pagine sono autosufficienti, il cui contenuto è conciso e diretto all’obiettivo, la cui lettura è estremamente rapida e facile. Elementi tipici del web dunque (accessibilità, rapidità etc).

Il risultato? Qualcosa che con il concetto tradizionale di libro ha poco a che fare!

Annunci


One Response to “E-books: reinventare i libri”

  1. If you would like to increase your familiarity
    only keep visiting this web page and be updated with the most recent news
    update posted here.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: