Archive for maggio, 2009

Sono stata ieri invitata da Mauro, imprenditore ed editore, a portare la mia testimonianza di start-up durante il corso da lui tenuto di Comunicazione e promozione editoriale online. Queste sono le slide della prima parte del mio intervento incentrato sull’analisi di mercato e le esigenze che mi hanno spinta a creare pickwicki. Ho poi parlato […]


Il Washington Post sostiene che il governo americano debba proteggere l’industria dei giornali dalla tecnologia attraverso l’applicazione di nuove leggi. Viene innanzitutto enfatizzata la necessità di modificare la legge sul copyright affinché “the taking of entire Web pages by search engines, which is what powers their search functions, is not fair use but infringement”. Si […]


La carta stampata vive un periodo di profondo malessere e il vecchio modello di business non è più sostenibile. Oggi gli editori devono soddisfare il lettore offrendo informazioni ad alto valore aggiunto attraverso nuove modalità di fruizione dei contenuti.


Durante il Facebook Developer Garage, Gioia ed io abbiamo avuto modo di contattare Cat Lee, Product Manager al Platform Product Marketing Team di Facebook che, in occasione della prima Girl Geek Dinner Marche, ci ha inviato un video sul tema del Social Media Marketing. Ho chiesto a Cat di focalizzare l’attenzione sugli strumenti a disposizione […]


Entro un anno, Rupert Murdoch intende far pagare l’accesso alle testate della News Corporation. Durante una conference call la scorsa settimana, il magnate australiano ha dichiarato che è oramai possibile, come dimostra l’esempio del Wall Street Journal, mettere a pagamento i contenuti distribuiti dalle testate online. “We are now in the midst of an epochal […]


Riflessioni

05Mag09

Poco più di un mese fa Clay Shirky nel suo blog ha messo in dubbio la validità del modello editoriale cosi come siamo abituati a considerarlo. Così scrive nel post: “The people committed to saving newspapers demanding to know “If the old model is broken, what will work in its place?” To which the answer […]


Importanti realtà editoriali statunitensi stanno stipulando accordi per la produzione di nuovi e-reader. Parliamo di strumenti delle dimensioni di un foglio A4, reader che si avvicinano al vecchio formato cartaceo su cui trasferire contenuti e pubblicità. Il nuovo supporto piace agli editori! In un momento poco favorevole a causa della recessione e dei cambiamenti strutturali […]